I FORMATI PER GLI EBOOK

Storicamente, sono esistiti tre formati principali per gli ebook:

  • Epub
  • Mobi
  • PDF

Nella pratica, il PDF è stato quasi subito abbandonato in quanto non rispetta le caratteristiche di scalabilità e di flessibilità richieste.

Da questo punto di vista, la fruizione di un ebook si è subito caratterizzata in modo molto diverso dalla semplice visualizzazione di un testo su apparato digitale e ha avuto una strada a sé rispetto a quanto si attua quotidianamente a livello lavorativo, ad esempio.

 

Inoltre, il formato Mobi è legato all’uso esclusivo del lettore Kindle.

 

Pertanto, la stragrande maggioranza degli ebook supporta il formato Epub.

Come si genera un formato Epub?

 

Una volta, ciò era possibile solamente usando software specifici (Calibre ad esempio), così come bisognava scaricare un programma dedicato per trasformare il file originario in formato Mobi.

Al giorno d’oggi, la maggioranza delle piattaforme effettua la conversione in automatico e in modo gratuito, con un grande vantaggio per l’autore in termini di tempo.

 

Vi è però una controindicazione.

 

Alcune piattaforme non permettono di scaricare il formato ebook prodotto né permettono all’autore un controllo del processo.

 

È invece fondamentale poter controllare come il nostro file verrà visualizzato e poterne disporre liberamente.

Pertanto, si consiglia SEMPRE di effettuare delle prove con quelle piattaforme che permettono il controllo diretto della conversione e il relativo download fino al raggiungimento del risultato accettabile.

Come già detto altrove, il formato consigliato del file di partenza è il docx.